08 luglio 2020

L’estate sana comincia a tavola

L’alimentazione in estate deve essere necessariamente diversa da quella a cui siamo abituati durante il resto dell’anno.

Il caldo di questi giorni , cambia il fabbisogno di calorie, di sali minerali e lo stimolo alla fame. Durante l'estate il nostro corpo ha bisogno di molti liquidi per reidratarsi e richiede meno calorie da consumare. Magiare cibi di stagione e più digeribili dovrebbe venire quasi naturale anche perchè con il caldo la digestione rallenta e **cibi grassi **oltre ad incidere sul giro vita e mandare a monte **la prova costume **affaticano il nostro apparato digerente.

Ecco i consigli che possiamo seguire per mangiare in maniera equilibrata e restare in forma:

  • Mangiare frutta e verdura a volontà: i vegetali sono rinfrescanti e ricchi di vitamina C e Sali minerali. Meglio se crudi e ben lavati.
  • Mantenersi idratati: bere tanti liquidi al giorno, meglio se bevande fresche. Vanno benissimo acqua, succhi di frutta e infusi. Da evitare, invece, alcol, caffè e bevande gasate.
  • Pochi grassi e tanto pesce: nel consumo di carne è preferibile scegliere le carni bianche. Pesce almeno 2 volte alla settimana, meglio se azzurro perché ricco di acidi grassi omega- 3 (alici, tonno, pesce spada).
  • Mai saltare i pasti iniziando dalla prima colazione che deve essere leggera e nutriente.
  • Consumare piccole quantità di frutta secca che dà energia per affrontare la fatica.
  • Mantenere un certo ordine nell’alimentazione, rispettando orari ed evitando troppo gli spuntini fuori pasto: è una delle regole principali per aiutare il metabolismo a mantenersi in regola.
  • Evitare i cibi pesanti come le fritture e gli alimenti molto calorici e ricchi di grassi. Al contrario, sarebbe bene scegliere piatti leggeri come insalate e risotti.
  • Introdurre nell’ alimentazione la giusta dose di calcio, soprattutto nel momento in cui ci si espone al sole. Il calcio protegge le ossa e favorisce la produzione di vitamina D.
  • Evitare di salare troppo i cibi.
  • Fare attività fisica. Anche se andrebbe fatta tutto l'anno e con costanza, meglio tsrdi che mai. Non serve fare maratone o la Milano-San Remo. L'importante è muoversi per almeno un'oretta al giorno facendo passeggiate in salita o andando in bici o nuotando. Basta mantenere una buona idratazione e seguire la regola dei cinque pasti al giorno ricchi di frutta e verdura.Per chi invece pratica già sport regolarmente, deve prestare ancora una maggiore attenzione al reintegro dei sali minerali dopo l’attività, in quanto il caldo accentua maggiormente la sudorazione. L’ideale è utilizzare un buon integratore di sali minerali in grado di restituire al nostro corpo le sostante perdute.

Ultimi articoli

07 agosto 2020

Integratori di sali minerali? Li puoi fare anche in casa

Carenza di sali minerali: i sintomi.

I sintomi della carenza di sali minerali sono molto facili da riconoscere. Possiamo accorgercene quando proviamo stanchezza cronica, difficoltà di concentrazione, mal...

28 luglio 2020

La Tisanoreica e la chetosi scopriamola

La dieta Tisanoreica è un tipo di dieta proteica che viene definita cheto genetica e prevede l’eliminazione totale di ogni forma di carboidrati e zuccheri, nella prima fase detta intensiva, mantenendo invece...

16 luglio 2020

I 4 rimedi sicuri per difendersi dalle Zanzare

La Zanzara, riesce a rovinare i tramonti sul mare, gli aperitivi in spiaggia, le cene all’ aperto e ogni garden party che si possa definire tale,ma come possiamo fare per goderci l'estate senza questa...