26/01/2018

La caduta dei capelli. Perchè si perdono? Quali rimedi?

Il capello. L’insieme del cuoio capelluto conta circa 100.000 capelli. Ogni capello presenta una struttura particolare ed è ancorata nel cranio capelluto.

Il ciclo di vita del capello

Il capello segue in ciclo di vita in 3 fasi che può tuttavia variare da un capello

all’altro e da un individuo all’altro: Anagen è la nascita e lo sviluppo del capello. In media questa fase dura 3 anni. Catagen è la fase in cui il follicolo si prepara al distacco del capello,

restringendosi fino a 1/3 del proprio normale diametro. La durata di questo

passaggio è di circa 3 settimane. Telogen la terza ed ultima fase, quella in cui il capello si stacca dal follicolo lasciando spazio per lo sviluppo del nuovo capello, ricomincia la fase anagen. La

terza ed ultima fase si conclude in 3-4 mesi.

La caduta dei capelli

La caduta dei capelli è di per sé un fenomeno normalissimo che riguarda tutti. Infatti il cuoio capelluto ogni giorno attiva un ricambio di capelli che porta alla

perdita e alla conseguente ricrescita di circa 50-100 capelli al giorno. La caduta comincia ad essere preoccupante se però questa normale soglia di ricambio

aumenta abbondantemente e persiste per più di 1-2 mesi. L'attività di ricambio dei capelli subisce un consistente aumento in particolare in

due periodi dell'anno che coincidono col passaggio delle stagioni "inverno-

primavera" ed "estate-inverno".

Il motivo dell'aumentato ricambio in questi particolari periodi dell'anno è ancora

scientificamente poco chiaro, tuttavia esistono trattamenti specifici a base di

principi nutrienti, rivitalizzanti e di mantenimento per favorire la ricrescita

corretta ed equilibrata e la normale lucentezza dei capelli.

Le cause di un aumento repentino e costante "fuori stagione" della caduta dei

capelli possono essere di vario tipo:

Stress nervoso, attacchi d'ansia Alimentazione povera dei principi nutritivi e rivitalizzanti dei capelli Alopecia androgenetica o trasmissione genetica

Tranne che per perdite dipendenti dallo specifico patrimonio genetico (alopecia

androgenetica) le altre cause possono essere contrastate senza dover ricorrere ai

trattamenti farmaceutici.

La prima forma di precauzione e di rivitalizzazione potete attuarla mediante una

sana ed equilibrata alimentazione. Per favorire la crescita:

Proteine uova, latticini, frutta secca e latticini Ferro e rame fegato, legumi, frutti di mare Calcio vegetali verdi, latticini, molluschi

Per il mantenimento:

Vitamina A burro, vegetali gialli, uova Vitamina B fegato, lievito di birra, cereali Vitamina C verdura e frutta fresca

Consigli generali

Ricordate di mantenere sempre ben pulito il cuoio capelluto. Lavatevi i capelli con

cura tutti i giorni per togliere il sebo in eccesso che ostruisce i bulbi piliferi.

Non è affatto vero infatti che lavare frequentemente i capelli li rovina, semmai è

vero il contrario. La cute necessita di una corretta ed equilibrata pulizia come il

resto della pelle, ma è importante effettuare la pulizia con shampoo non aggressivi

o ad alto potere detergente.

Spesso le cause della caduta sono di tipo psicologico; è importante che vengano

individuate ed eliminate prima possibile perché se trascurata, l'alopecia può

portare alla calvizie totale.