07 ottobre 2019

DERMATITE ATOPICA: Cosa è e come combatterla!

Che cos’è la dermatite atopica? La dermatite atopica è una malattia infiammatoria cronica della pelle, con intenso prurito e secchezza cutanea. Interessa il 5-20% dei bambini e l’8% degli adulti, con notevoli effetti negativi sulla qualità della vita di chi ne soffre e delle loro famiglie. Nel 60% dei casi l’esordio avviene nei primi due anni di vita, spesso nei primi mesi, nel 90% entro i primi cinque anni di vita. La dermatite atopica è molte volte associata ad asma e/o rinocongiutivite allergica.

Cosa vedo? La dermatite atopica si manifesta con lesioni eczematose acute e croniche che si sovrappongono in relazione alla fase della malattia. È caratterizzata da secchezza della pelle, dovuta ad un’alterazione della barriera cutanea, rossore e intenso prurito. La dermatite atopica ha un decorso cronico-recidivante con periodi di miglioramento alternati a riacutizzazioni più o meno severe.

Le cause? Alla base della dermatite atopica c’è un complesso intreccio di fattori ambientali, genetici e immunologici.

  • Il difetto di barriera cutanea, che causa la perdita di acqua e la conseguente secchezza, favorisce l’ingresso di allergeni e la penetrazione di microrganismi in grado di peggiorare ulteriormente l’infiammazione.
  • Una eccessiva risposta pruriginosa ai più vari stimoli, legata ad un aumento delle fibre nervose che veicolano la sensazione di prurito.
  • Una esagerata risposta immunitaria agli stimoli più diversi con rilascio di sostanze infiammatorie (le citochine) in grado di sostenere ed amplificare il prurito e i processi flogistici con rossore e iperreattività cutanea.
  • Di grande importanza sono i fattori genetici: se un genitore ha una manifestazione atopica nel 60% dei casi potrà essene affetto anche il figlio. La percentuale aumenta fino all’80% se entrambi i genitori soffrono di dermatite atopica, mentre in una famiglia non atopica la probabilità che ne venga colpito il bambino è di circa il 20%. I fattori più importanti a cui prestare attenzione sono il contatto della pelle con indumenti e sostanze irritanti, fattori allergici, infettivi (stafilococco aureus, maggiore temperatura cutanea) ed emotivi (stress psicologici).

Come posso combatterla?

Il primo step è rivolgersi ad un bravo specialista che possa aiutarti con una terapia adeguata soprattutto nelle fasi di sintomatologia acuta. Inoltre, si può aiutare il nostro corpo con i giusti prodotti, delicati per la nostra pelle, al fine di evitare che il fenomeno si scateni; ad esempio, per quanto riguarda la** **cura della pelle si può:

  • Utilizzare idratanti su base acquosa
  • Fare usodi detergenti senza sapone che hanno un pH neutro-basso, ipoallergenico e privo di profumo
  • Fare il bagno con farina d'avena colloidale
  • Applicare idratanti (p. esempio balsami, oli, unguenti o creme)
  • Indossare impacchi umidi

Sicuramente la dermatite atopica è un fenomeno da non sottovalutare ed è sempre meglio chiedere consiglio ad uno specialista che sappia indirizzare ogni soggetto verso la terapia giusta perché....... OGNUNO DI NOI E' UNICO AL MONDO!!!


Ultimi articoli

25 marzo 2020

Invita un amico e guadagna 3 euro

Entra nella tua area privata. Vai nella sezione invita un amico e manda l'email a quanti amici vuoi. Il tuo amico riceverà subito un coupon con 3 euro di sconto per il suo primo ordine (per una spesa minima di...

19 marzo 2020

In arrivo Mascherine FFP2 prodotte in Italia e certificate

Le mascherine arriveranno la prossima settimana, ma non abbiamo una data certa perchè la ditta produttrice sta dando priorità agli ospedali e presidi sanitari. Non appena le avremo fisicamente in Farmacia...

16 marzo 2020

Covid19 zone non servite e rallentamenti. Controlla subito

Causa COVID19 le consegne in tutta Italia sono rallentate. In primis perchè nella nostra azienda a gestione familiare il personale è ridotto ed in seconda battuta perchè i corrieri sono sovraccarichi di lavoro...